HAUS M.

Cappellari.

la villa modulare

Questo tipo di organizzazione permette la completa articolazione degli spazzi che si trovano in connessione ma nello stesso tempo completamente isolati fra di loro. Il primo modulo, più grande, ospita la zona giorno, e le funzioni più rumorose. Il secondo modulo invece ospita alcune camere da letto ed i servizi connessi ad esse. Il terzo modulo, il più isolato invece ospita la camera padronale completa di servizi e cabina armadio. Questa gerarchia si ritrova anche nella conformazione dei tetti a falde che lasciano passare la luce attraverso dei canon de loumière in determinati spazi, creando cosi ambienti suggestivi e illuminati attraverso luce naturale.Il movimento dei tetti inoltre favorisce una perfetta integrazione con il contesto, e sembra riprendere il movimento delle montagne che giacciono all'orizzonte.